Chi è online

 38 visitatori online
Aggregazioni Ecclesiali
Arciconfraternita del SS. Rosario PDF Stampa E-mail
Su istanza dell’Abate Antonino Piccione al Priore Generale di Sicilia dei Domenicani Antonio Montoy decretava il 12 gennaio 1682 la nascita della congregazione del SS. Rosario. Il primo statuto del 10 aprile 1739 fu approvato dal vescovo di Catania, Mons. Pietro Galletti. Lo scopo dell’Arciconfraternita è servire Dio da buoni e ferventi cristiani sotto il patrocinio di Maria SS. del Rosario; scopo secondario è l’aiuto fraterno in vita, in morte e dopo morte.
L’Arciconfraternita ha per insegna uno stendardo e i confrati indossano l’abito tradizionale, che è composto dal sacco bianco e berretto di color nero, l’abitino con la Madonna del Rosario, e la mozzetta e il cordone di colore nero. Il color nero richiama il mantello dei frati di San Domenico. I confrati partecipano con le proprie insegne alle Sacre Quarantore che si svolgono ogni anno in Basilica nel giorno dedicato alle Aggregazioni Ecclesiali; nella Messa in “Coena Domini”; il Venerdì Santo per la processione serale de “i tri Misteri” portando a spalla il Simulacro ligneo del Cristo alla colonna, (“u Cristu a culonna”). L’opera, realizzata nel 1700 dal biancavillese Sac. Placido Portal, è stata tra le prime protagoniste della antica processione dei “tri Misteri”. Inoltre i confrati partecipano alla processione cittadina del “Corpus Domini” e l’ultima domenica di agosto in occasione della festa estiva in onore di Santa Maria dell’Elemosina, Madre della Divina Misericordia. Dal 2006, in collaborazione con le altre confraternite cittadine, i confrati del Rosario organizzano la manifestazione "'U ggiru dei Santi". L'iniziativa - da sempre rivolta agli alunni e agli studenti delle scuole cittadine - si tiene il lunedi della Settimana Santa, e prevede un percorso guidato alla conoscenza e riscoperta dell'antica processione dei Misteri di Biancavilla. In tale occasione, infatti, i confrati del Rosario guidano la visita degli alunni all'interno delle chiese e delle rettorie in cui sono custoditi i gruppi statuari che partecipano alla processione serale del Venerdi Santo. La primaria festività dell’Arciconfraternita è quella del 7 ottobre, giorno dedicato alla Madonna del Rosario con una celebrazione eucaristica all’interno della Basilica con il rito di ammissione dei nuovi confrati. Ogni anno, nella propria cappella funeraria del Campo Santo di Biancavilla, il 2 novembre (commemorazione dei fedeli defunti) ha luogo una Santa Messa in suffragio delle anime dei confrati scomparsi.
 
 
Arciconfraternita dei Bianchi PDF Stampa E-mail

L’Arciconfraternita dei “Bianchi” (del “Santissimo Crocifisso e delle anime purganti”) fu fondata a Biancavilla il 2 novembre 1791 e ha sede nella chiesa delle Anime del Purgatorio; lo Statuto è stato approvato con decreto Regio e successivamente fu sottoposto alla dipendenza della diocesi di Catania durante l’allora vescovo Monsignor Corrado Maria Deodato de’ Moncada (1773-1813). Il fine dell’Arciconfraternita è quello di rendere lode, onore e gloria al “Santissimo Crocifisso” e alla “Madonna Addolorata”. Possono far parte della Congregazione “tutti i laureati in qualsiasi professione, i professori, i discendenti dei confrati appartenenti alle primarie famiglie civili del paese” (articolo 2 dello Statuto). L’Arciconfraternita ha per insegna un labaro raffigurante a sinistra la Vergine Maria ai piedi della Croce; a destra le anime purganti. I Confrati, durante le processioni, indossano una cappa bianca stretta in vita da un cordone, il tradizionale berretto (‘a scuzzetta) nero con decoro in filo di seta, oro e argento.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 2

Calendario attività

Non ci sono eventi al momento.

 

 

NOTA! Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Cliccando su agree o scorrendo questa pagina e/o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information