Chi è online

 55 visitatori online
Altare Santi Anna e Gioacchino, genitori della Beata Vergine Maria PDF Stampa E-mail

Santi Anna  e Gioacchino, genitori della Beata Vergine Maria

Il secondo Altare di destra, è posta l’opera d’arte olio su tela, datata 1844, del maestro Giacomo Portale da Centuripe, per pia devozione del Canonico Antonino Salamone, come si evince da una epigrafe in calce della tela sul lato destro che recita “Matrem edocet verbi verbum”. Queste parole sono collocate sul cartiglio in mano a due angeli in alto, che riassumono la missione di Santa Anna che istruisce Maria Bambina al centro. Sul lato sinistro si può notare anche la figura paterna di San Gioacchino e due angeli che assistono alla “Lectio Divina” di Maria Bambina. L’Altare in marmo policromo presenta tre artistici bassorilievi, la lavanda dei piedi a sinistra, l’ultima Cena a destra e in basso l’Assunzione della Beata Vergine Maria. Questo Altare veniva un tempo impiegato come l’Altare della Reposizione del Santissimo Sacramento (luogo in cui, nella liturgia cattolica, viene riposta e conservata l'Eucaristia al termine della Messa vespertina del Giovedì Santo “Missa in Coena Domini”), come dimostrano appunto i bassorilievi in marmo. La tela è stata oggetto di restauro nel 2004 da parte del laboratorio d’arte del maestro Antonino e Ugo Vaccaielli di Catania. La festa liturgica dei genitori della Beata Vergine Maria è il 26 luglio; un tempo ai nascituri veniva fatto l’abitino devozionale a Sant’Anna a protezione dei bambini.

 

 

 

 

NOTA! Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Cliccando su agree o scorrendo questa pagina e/o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information