Chi è online

 75 visitatori online
Attività pastorale
Caritas parrocchiale San Vincenzo de' Paoli PDF Stampa E-mail

La “San Vincenzo de’ Paoli”, oggi Caritas rappresenta un punto di riferimento per molte famiglie in difficoltà nel territorio. Nata un tempo come “Conferenza San Vincenzo de’ Paoli" nel periodo del dopoguerra, aveva lo scopo di lenire le ferite delle vedove e degli orfani, grazie all’impegno gratuito e l’amore di uomini e donne che hanno saputo garantire per loro il pane quotidiano e un pasto caldo. Col tempo si intuì di incrementare le entrate di cassa con “Il fiore che non marcisce" in memoria dei defunti, dando così un ulteriore notevole contribuito di sollievo a molti nuclei familiari. Si costituì un gruppo di persone che volontariamente insieme al Prevosto-parroco Calaciura coordinava le attività assistenziali e di beneficienza. A presiedere e coordinare questo gruppo venne chiamato il professore Vincenzo Portale, stimato docente di matematica al liceo di Adrano, e persona impegna in parrocchia. A collaborare nelle varie attività caritatevoli diversi parrocchiani, quali le insegnanti Nerina Piccione Vitellino, Anna Reitano e dagli ’70 anche diversi giovani universitari: Salvuccio Furnari, Salvatore Cunsolo, Alfio Battiato e Sara Galizia. Negli anni ’90 la “Conferenza San Vincenzo de’ Paoli" cambiò denominazione in “Caritas” rimanendo fermi gli obiettivi assistenziali e di carità. In questa nuova fase assunse la responsabilità del coordinamento Sara Galizia, che rinvigorì con ulteriori nuovi collaboratori il gruppo di volontari.

Nel 1999 la Caritas parrocchiale aderì al Banco Alimentare mediante la raccolta di generi alimentari grazie all’ausilio di volontari, posti durante la giornata dinanzi ai supermercati, alla preparazione di pacchi da destinare alle persone bisognevoli. Diversi i gruppi giovanili parrocchiali e aggregazioni laicali di Biancavilla che ancora oggi aderiscono all’iniziativa nazionale. Ad affiancare la Caritas parrocchiale in questi ultimi anni anche l’aiuto meritorio dei ragazzi dell’oratorio “don Pino Puglisi”. Infine tra gli avvenimenti più significativi ricordiamo l’11 ottobre 2019 quando don Agrippino Salerno destinò e benedisse una sala parrocchiale in via Giuseppe Verdi dedicandola alla figura di Sara Galizia, purtroppo prematuramente scomparsa, che è stata testimone della Carità oltre che valente e impegnata docente.

 
Catechismo Parrocchiale PDF Stampa E-mail

IL QUADRO SINOTTICO DEL CAMMINO

Pre Evangelizzazione: percorso rivolto ai fanciulli che frequentano le classi Prima e Seconda Elementare. Un itinerario per i più piccoli in cui la Parrocchia offre uno spazio per un primo approccio alla vita della comunità, in cui, tramite l'animazione e il gioco, si possa iniziare un'ambientazione al percorso futuro della catechesiCatechesi: percorso rivolto ai fanciulli che frequentano le classi Terza, Quarta, Quinta Elementare e Prima Media. un itinerario in cui la comunità inizia a preparare i fanciulli a ricevere, alla fine del percorso, i Sacramenti della Confermazione e dell'Eucarestia.Mistagogia: percorso rivolto ai ragazzi che hanno ricevuto i Sacramenti dell'Iniziazione Cristiana: un itinerario in cui la Comunità Parrocchiale accoglie i ragazzi che hanno completato il percorso della catechesi, e che si preparano a svolgere attivamente la vita parrocchiale, nei vari ambiti.  

 

 
Oratorio "don Pino Puglisi" PDF Stampa E-mail

 

LOGO ORATORIO

Oratorio "don Pino Puglisi" "Non c'è albero buono che faccia frutti cattivi, né albero cattivo che faccia frutti buoni. Ogni albero infatti si riconosce dal suo frutto: non si  accolgono fichi dalle spine, né si vendemmia uva da un rovo“. A seguito della visita pastorale dell’Arcivescovo di Catania, Monsignor Salvatore Gristina condotta nel 2013 nel XIII Vicariato, emerse la necessità di inserire nell’ambito Parrocchiale uno spazio dedicato ai bambini, adolescenti e giovani, data la cospicua presenza nel territorio. Ecco perché si è iniziato a pensare alla creazione di un ambito giovanile che, negli anni 2015 e 2016 durante il Giubileo della Misericordia, particolarmente vissuto nella comunità, ha iniziato a muovere i primi passi. Durante la prepositura di don Agrippino Salerno, coadiuvato dal 19enne Giuseppe Sant’Elena, si da il via alla creazione dell’Oratorio Parrocchiale dedicato al Martire siciliano don Pino Puglisi, figura conterranea e contemporanea, esemplare per tanti giovani. Si aggiunse, dunque, un nuovo e grande tassello alla nostra comunità parrocchiale, iniziando una nuova “avventura” educativa, formativa e ludica con un piccolo gruppo di ragazzi. Da quel momento la parrocchia divenne, per tantissimi bambini, adolescenti e giovani, una “casa che accoglie” aperta a tutti, senza distinzione, che forma buoni cristiani e formando onesti cittadini; un luogo dove stare in allegria tra amici, all’insegna della legalità e del rispetto reciproco. Il piccolo seme gettato nella terra, a poco a poco mette le radici e incomincia a germogliare ufficialmente nel gennaio 2017, con una consolidata presenza di ragazzi che assiduamente iniziano a frequentare la Parrocchia. La prima sede degli incontri fu presso i locali di piazza Roma, nei quali si alternavano nei mesi diverse attività: una delle prime fu la consegna ai giovani e ai bambini di un nuovo calcetto, da parte dell'Associazione "Leo Club, Adrano-Bronte-Biancavilla". Nell’occasione il presidente del Centro di Accoglienza "Padre Nostro" di Brancaccio (PA), fondato proprio dal Beato Puglisi, Maurizio Artale, ha fatto giungere un messaggio, esortando i giovani a seguire nella vita l'esempio e la testimonianza di don Pino, sancendo l'unione e collaborazione tra Biancavilla e Brancaccio nel nome del sacerdote martire. A conclusione della giornata d'apertura il prevosto parroco don Salerno ha benedetto i locali aprendoli al nuovo anno oratoriano. Col passare del tempo la sede di piazza Roma non riuscì più a contenere il gran numero di ragazzi. Ecco perchè l’Amministrazione Comunale, nel giugno del 2018, riconoscendo il bene che l’Oratorio stava svolgendo nella comunità, concesse i locali della scuola dell’infanzia “Clara Zappalà” di via Pistoia. Il 20 agosto dello stesso anno, durante le celebrazioni estive in onore della Madonna dell’Elemosina, giunse a Biancavilla la Reliquia del Beato Puglisi, accolta a festa dai tanti ragazzi. Un capitolo importante va dedicato all’esperienza estiva del “Grest” con il coinvolgimento di un “esercito di giovani”, il primo nel 2018, con la presenza di circa quattrocento ragazzi; nel 2019, con la partecipazione di oltre seicento; nel 2020, caratterizzato dalle misure di contenimento del Covid 19. Nel mese di maggio 2020 viene composto “Maria Cuore di Misericordia” il nuovo canto mariano che i i ragazzi dell’oratorio hanno voluto dedicare alla Madonna dell’Elemosina nel particolare periodo segnato dalle difficoltà causate dalle restrizioni del Covid-19. L’oratorio non si è fermato neanche durante l’emergenza del coronavirus, proponendo attività online che hanno coinvolto tutti i ragazzi e le famiglie, realizzando anche altri elaborati musicali, come “Ama oltre le distanze“, che hanno ottenuto particolari riconoscimenti, primo dei quali quello del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

 

Responsabile: Giuseppe Sant'Elena

Sede: Piccolo Seminario Arcivescovile "Sacro Cuore" via San Placido, 57

Contatti: https://www.facebook.com/oratoriopinopuglisi

 

 


 

 

NOTA! Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Cliccando su agree o scorrendo questa pagina e/o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information